Ormai il nuovo anno piano piano è cominciato, ed è arrivato il tempo di vedere come si è chiuso quello ormai passato.

E allora ti siedi ad un tavolo assieme ai tuoi soci e ai tuoi collaboratori – magari c’è anche il tuo commercialista – per dare un’occhiata assieme al bilancio.

Cominciate l’analisi di questo ammasso di numeri, partendo magari proprio dal fatturato…

► Come sei andato rispetto all’anno scorso?

► Come sei andato rispetto al mese scorso?

► Hai già ricevuto ordini per il nuovo anno?

 

Le domande sono sempre quelle, e le risposte purtroppo spesso non soddisfacenti. Forse le cose non sono andate proprio come speravi…

Dopo un pò di discussioni lasci la sala riunioni, portandoti dietro tanta confusione ma anche la voglia di fare di più.

Vorresti davvero dare una svolta alla tua azienda invece di vivacchiare aspettando e sperando che le cose vadano meglio…

 

Ne parli anche con il tuo commercialista che – fammi indovinare – neanche lui ha una risposta soddisfacente da darti.

Magari ti dice che i tempi sono duri e che la crisi non è ancora passata, neanche per il tuo settore (ma tu sai che il tuo concorrente sta lavorando alla grande, e chissà come fa!!!).

 

Insomma, le solite banalità che però non risolvono il tuo problema…

Ma insomma, possibile che non si possa fare niente!?

 

E allora cominci a fare qualche ricerca su Google, dove ti trovi davanti davvero di tutto: consulenti di marketing, fornitori di CRM (che cos’è un CRM?!?), consulenti di ogni tipo…

Io stessa ho fatto qualche ricerca, e mi sono messa letteralmente le mani nei capelli.

 

Nella migliore delle ipotesi, solo una parte della soluzione, spesso spiegata anche male.

Nella peggiore delle ipotesi, fuffa.

 

Sotto uno dei tanti esempi che mi è capitato di leggere negli ultimi giorni, giusto per capirci…

Questo è solo un esempio, uno dei tanti… la rete in fondo è piena di personaggi apparentemente autorevoli, che vantano numerose case study di successo, imprenditori entusiasti…

In fondo la promessa fatta nell’annuncio, ammetterai, è molto allettante….

► +10% in soli 30 giorni
► alla faccia della crisi
► sistema davvero semplice e veloce

Cosa c’è di vero? C’è da fidarsi?
Tendenzialmente no.

Spero che la mia risposta non ti soddisfi e che tu voglia capirne di più…

Ti chiedo ora di sconnettere il tuo cervello dalle promesse improbabili fatte dai markettari di turno e di leggere con attenzione ciò che ho da dirti…

 

IL LATO OSCURO DEL MARKETING

Qualche anno fa ho cominciato ad approfondire il tema della comunicazione.
Volevo infatti imparare a comunicare meglio le mie idee, i miei punti di vista, quello che pensavo, soprattutto a colleghi e in team.

Volevo trovare il modo di aiutare le persone, perché mi rendevo conto che spesso avevo davvero delle ottime intuizioni; insomma, di carattere sono molto analitica, mi piace approfondire ciò che mi interessa, e raramente mi accontento di una soluzione apparentemente semplice.
Insomma, spesso ci vedo giusto.

Tuttavia il mio modo di fare era talvolta un pò “spigoloso”; dire la verità nuda e cruda non aiutava le persone, ma le metteva a disagio, in difficoltà.
Non a caso la schiettezza è la virtù che maggiormente apprezzano le persone a me più vicine.

Ho cominciato quindi a frequentare corsi di PNL, marketing, e recentemente anche di vendita.
Ho investito tantissimo, sia in termini di denaro che di tempo, e sono stata anche all’estero per ascoltare i migliori formatori, anche in lingua inglese.

Ora posso quindi dirti cosa possono fare comunicazione e marketing, e cosa no.

Comunicazione e marketing sono ottimi canali, strumenti, per farti conoscere a persone che possono aver bisogno di te. Davvero.
Possono far la differenza tra un’impresa di successo e un’impresa che fallisce miseramente.

Tuttavia…

Proprio perché strumenti potenti, si prestano ad essere utilizzati in modo poco onesto da persone con dubbi intenti per farti vedere la luna nel pozzo.

► +10% in soli 30 giorni.
► alla faccia della crisi
► sistema davvero semplice e veloce.

 

É diventata una gara a chi la spara più grossa, e il proiettile arriva sempre al cuore degli imprenditori in difficoltà.

Quelli che avrebbero più bisogno di professionisti seri, non degli ennesimi sanguisughe che li trascinano ancora più giù.

 

L’ultima che ho letto era un “profesionista” che prometteva +500% di fatturato dopo aver frequentato il suo corso di tre giorni. Si, hai capito bene!!

(Ho il dubbio: l’obiettivo +500% di fatturato lo avrebbe raggiunto lui, tu al massimo il portafoglio più leggero…)

Quindi:

 

Se la promessa che ti viene fatta è improbabile,la soluzione semplice e veloce, senza che tu ti debba rimboccare le maniche…Scappa a gambe levate!

 

IL FUFFA COACH – UN CASO REALMENTE ACCADUTO

Purtroppo le mie opinioni sui Fuffa Coach – gente che parla di business senza aver alcuna competenza aziendalistica degna di questo nome – sono state confermate più di una volta “dal vivo”

Te ne racconto una.
Un pomeriggio, qualche mese fa, ero al telefono con un mio cliente.
Si tratta di un artigiano, con un’azienda piccolina ma molto promettente.
E’ per me un piacere e un onore dargli una mano.
Mi ha raccontato questa storia.

Stava passando un periodo non troppo facile.
Aveva qualche difficoltà in azienda, collaboratori poco attenti, qualche cliente problematico, pochi clienti nuovi e questa frustrazione non giovava al clima in azienda.
Insomma, situazione un pò delicata, purtroppo comune. Succede.

Un imprenditore gli fa il nome di un fuffa coach, che, a ben guardare, vanta sul suo sito collaborazioni e risultati importanti.
(Conosco il soggetto di fama… non ti dirò il suo nome, non è qui rilevante…)

Dopo avergli esposto le sue problematiche, la consulenza telefonica col fuffa coach si svolge pressapoco così:

Imprenditore: “Non riesco ad aumentare il numero di clienti…Cosa posso fare?”
Fuffa Coach: “Visualizza con me il tuo fatturato che aumenta…
Come ti sentiresti se aumentasse, aumentasse, fino a x?
Riesci ad immaginarlo?”
(NB: Tecnica di PNL da quattro soldi… si chiama visualizzazione)
Imprenditore “Si, lo immagino… mi fa sentire tanto impegnato pero’… Cosa posso fare nel concreto per far si che accada?”
Fuffa Coach: “Mah.. Non so… Beh potresti provare a fare delle convenzioni con Groupon, aumenteresti da subito il tuo fatturato, avresti più liquidità e ti faresti un’ottima pubblicità!”
Imprenditore (che ingenuo non e’…)
“Si ok… ma cosi non rischio di svendere il mio prodotto?
Se accetto di fare una scontistica alta come quella di Groupon lavoro si, ma in perdita, e questo non credo vada bene… Inoltre cosi attiro solo clienti che cercano le offerte, non necessariamente quelli veramente interessati al mio prodotto, disposti poi a spendere per comprare una seconda volta….”
Fuffa Coach: “….”

Giuro, e’ successo davvero… Solo per farti capire quanta incompetenza c’è in giro.

 

AUMENTARE IL FATTURATO… NE HAI BISOGNO DAVVERO?

Abbiamo parlato di fatturato, e di come sia un chiodo fisso per tanti imprenditori in difficoltà.
Lo capisco. Tuttavia, aumentare il fatturato potrebbe non essere ciò di cui hai davvero bisogno.

Di cosa hai davvero bisogno, dipende infatti da tanti fattori.

Dipende dalla tua strategia di business.
E’ meglio essere grandi ed essere in grado di produrre grandi volumi, o essere i primi ad entrare in una nuova nicchia di mercato?

Dipende dalla struttura del mercato in cui operi.
E’ meglio avere la fetta del mercato più grande o avere maggiore liquidità a disposizione?

Dipende dalla concorrenza con la quale ti devi confrontare.
E’ meglio avere grandi volumi di produzione o rimanere momentaneamente piccoli e flessibili per sfruttare eventuali nuove opportunità all’orizzonte?

Eh si, come vedi è ben più complesso di “Aumenta il tuo fatturato del 10% in soli 30 giorni…”

Qualche giorno fa ho lavorato assieme ad Elisa alla sua attività, e guarda un pò…

 

 

Se vuoi quindi davvero capire quali sono i punti deboli della tua azienda e cominciare a lavorarci su sul serio, senza farti prendere in giro da gente senza scrupoli, contattami qui

 

A presto!

Assunta

 

NB: puoi leggere altre testimonianze di imprenditori che ho avuto il piacere di supportare qui

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *